Giocare, un diritto dei bambini anche in ospedale

Consegna di Lego acquistati dal gruppo Lions Club di Zola Predosa

Gli Stati riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età” questo diritto viene sancito dalla Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Giocare, divertirsi, ridere, rilassarsi sembrano obiettivi difficili da raggiungere dentro un ospedale, impossibili in un reparto di chemioterapia. Eppure il gioco è il processo più naturale per il bambino ovunque si trovi ed è importante che il gioco sia presente e a portata di mano.

Qualche settimana fa dal reparto di chemioterapia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli abbiamo raccolto e diffuso un appello diffuso dalle maestre. I mattoncini più amati dai bambini erano finiti e le richieste dei piccoli ricoverati non potevano essere esaudite. In un momento in cui le restrizioni imposte dalle misure anti Covid impongono la chiusura delle sale di ricreazione e i ragazzi devono trascorrere tutto il periodo di ricovero all’interno delle proprie stanze, la disponibilità di giochi per fare passare il tempo piacevolmente è un’esigenza impellente.

Come AGITO abbiamo divulgato questa richiesta e raccolto tante scatole di mattoncini Lego, a mano grazie a tanti donatori, fra i quali il gruppo dei Lions Club di Zola Predosa, e attraverso la lista regali Amazon aperta tutto l’anno: https://www.amazon.it/hz/wishlist/ls/2486LRHUNWP4Z?ref_=wl_share

Insieme ai Lego abbiamo raccolto e consegnato diverse cuffie wireless, sempre richiestissime dai ragazzi in reparto per ascoltare musica e comunicare con i coetanei, e set di trucchi per le adolescenti, molto amati in un età e in un momento in cui prendersi cura di sè è una cosa molto sentita.

I doni sono stati consegnati dagli infermieri che in questo periodo di isolamento, necessario per tutelare i pazienti verso possibili infezioni da Covid, lavorano sempre più da soli. A loro un grande grazie e tutta la nostra solidarietà.

🧡

Nel rispetto del dpcm del 25 Ottobre lo spettacolo “Casa di Sogno” è rimandato a data da definire

Confermiamo l’annullamento dello spettacolo del 1 Novembre con rinvio a data da destinarsi.

Chi ha versato un’offerta per la prenotazione dei biglietti può chiedere il rimborso contattando il n. 333 4487621.

In alternativa i biglietti possono essere trattenuti e utilizzati per la prossima replica che verrà organizzata appena possibile.

Siamo fiduciosi di potere recuperare presto il terreno perso 🤞

GRAZIE A TUTTI E A PRESTO !!! 🧡

Torniamo a Teatro in Sicurezza per sostenere i pazienti oncologici

Le malattie oncologiche non vanno in quarantena, e nonostante le limitazioni di accesso negli ospedali, ora più che mai è importante il nostro sostegno nei reparti di cura dei giovani pazienti oncologici. Stiamo lavorando per portare avanti iniziative di supporto in corsia, ma tutte le iniziative di raccolta fondi programmate nella primavera sono saltate.

La compagnia teatrale Teatramici offre ad Agito una spumeggiante commedia musicale dal titolo “Casa di sogno” il 1 Novembre alle ore 15:30 presso il teatro Dehon, in via Libia 59, Bologna. Un aiuto prezioso per noi.

Trama: Un indaffarato uomo d’affari ed una ingenua ragazza, dopo essersi persi, trovano rifugio in una sperduta dimora di campagna, accolti dall’eccentrico padrone di casa. Quella che doveva essere una breve sosta, diventerà una convivenza obbligata, con gli “strani ospiti” della casa, tra l’urgenza di andarsene e la voglia di sognare”. Passeremo insieme un pomeriggio all’insegna del buonumore.

Possiamo frequentare i teatri, e le misure di sicurezza che abbiamo attuato sono più elevate che altrove, riempiremo meno di un posto ogni tre rispetto alla capienza del teatro. Una garanzia di sicurezza per la salute di tutti che a noi, impegnati in ambito sanitario, sta davvero a cuore 🧡

👉 Contattate il numero 333 4487621, e prenotate i vostri biglietti, disponibili a fronte di una donazione minima di 10 euro.

Vi aspettiamo numerosi…ma non troppo 😉

Settembre. Parliamo di tumori infantili e indossiamo il nastro d’oro

Settembre è il mese dedicato ai tumori infantili, il simbolo da indossare per manifestare solidarietà ai bambini e alle famiglie colpite è il nastrino colore oro.

Quest’anno AGITO aderisce alla campagna di Fiagop Onlus, “Accendi d’oro, accendi la speranza”, e sosterrà tutte le loro iniziative che si concentreranno tra il 21 e il 27 Settembre.

Tra le varie iniziative è prevista la distribuzione dei tatuaggi temporanei con il nastrino oro, luminosissimi proprio come la speranza che testimoniano.

Abbiamo tatuaggi luminosi per tutti 🎗️🎗️🎗️

👉 Contattaci per avere il tuo nastrino
👉 Scatta una foto del tatuaggio e postala sui social facebook e instagram con il tag @agito e aggiungi l’hashtag #accendidoro#accendilasperanza

Sii creativo e testimonia la tua solidarietà ai bambini in lotta coinvolgendo familiari, amici e colleghi.

Inonda la nostra bacheca con foto di sorrisi, incoraggiamenti e abbracci virtuali. Gireremo la vostra testimonianza nei reparti dove operiamo.

Perché da soli non si vince ma insieme si scavalcano le montagne.


🧡

Luglio, mese internazionale dei sarcomi. La campagna di sensibilizzazione di AGITO

Alcune fotografie che sono apparse nella campagna social di AGITO dedicata ai sarcomi

Luglio è il mese dedicato ai sarcomi, tumori rari e altamente aggressivi che colpiscono ogni anno circa 1000-1500 persone e che rappresentano nel loro insieme l’1% di tutti i tumori maligni. I sarcomi possono essere diagnosticati ad ogni età, ma rappresentano una porzione non trascurabile dei tumori pediatrici pari a circa il 9-10%. I sarcomi dell’osso, nella fattispecie, colpiscono maggiormente i ragazzi nel periodo di massima crescita, cioè a cavallo dell’adolescenza, e hanno una forte incidenza anche nei giovani adulti.

AGITO ha raccolto la sfida di creare una campagna di sensibilizzazione efficace lanciando un appello via social, attraverso la piattaforma facebook (https://www.facebook.com/agito.it/ ), a pazienti e familiari che hanno vissuto storie di sarcoma con l’invito a testimoniare la malattia mettendoci la faccia. Quando si parla di malattie rare si finisce sempre con il parlare di numeri per giustificare la carenza di fondi ma dietro alle percentuali vi sono persone, spesso giovanissimi, con le loro storie e i loro affetti. La campagna di AGITO si è concentrata nel tentativo di restituire un volto ad alcune di queste storie.

Giorno dopo giorno sono state pubblicate 61 testimonianze, fra cui quelle di tantissimi bambini e giovani adulti, pervenute da tutta Italia in un crescendo di partecipazione e di condivisione della campagna che ci ha consentito di raggiungere numerosi utenti.

Questa iniziativa ci ha consentito di portare alla luce temi importanti quali il frequente ritardo diagnostico per queste patologie e il ritardo della ricerca medica rispetto ad altre forme di cancro, inoltre è stata un occasione per illustrare alcuni dei nostri propositi di assistenza e cura per i ragazzi più giovani colpiti da queste forme.

Piccole Carezze

Nasce “Piccole Carezze”, suggerimenti per sostenere un amico o un familiare affetto da cancro da parte di chi ci è passato.

Può accadere che un nostro amico o un suo familiare stretto venga colpito dal cancro e, dopo le prime frasi di circostanza, ci sentiamo impotenti perché vorremmo renderci utili ma non sappiamo come fare.
Margherita c’è ancora vita” e “AGITO”, associazioni di volontariato nate rispettivamente dai genitori di Margherita Mion e di Eleonora Betti, due ragazze che hanno attraversato la malattia e sono diventate angeli, sono partite dalle proprie esperienze personali e hanno ideato un opuscolo contenente suggerimenti semplici ma concreti rivolti a chi voglia camminare a fianco di una famiglia colpita dal cancro.
L’opuscolo è disponibile sui relativi siti delle associazioni ed è a disposizione di chiunque lo desideri anche in formato stampa.
Pensiamo possa essere utile a molti, pertanto diamo l’opportunità anche ad altre associazioni, enti e ospedali di usufruire di questo strumento liberamente.

Marco Mion cell 3483583450
Associazione Margherita c’è ancora vita – margheritamion.it
Sabrina Bergonzoni cell 3473840068
AGITO OdV – agito.it

‘Zia Caterina e il suo Taxi Milano 25 arrivano a Bologna

Nei giorni scorsi bambini e ragazzi ricoverati in Ortopedia pediatrica e nei reparti oncologici dell’Istituto Ortopedico Rizzoli hanno ricevuto la visita dell’esuberante Zia Caterina e il suo taxi Milano 25. Questa simpatica iniziativa è stata organizzata in collaborazione con le associazioni AGITO e Il Sorriso di Giovanni Onlus che ha portato tantissimi doni per ‘La stanza dei desideri di Eleonora’. Grazie!

Una meravigliosa stanza per i ragazzi ricoverati al Rizzoli realizzata grazie ai sogni e all’impegno di tutti

Vogliamo condividere con gioia questa bellissima notizia. Il 19 Dicembre viene inaugurata ‘La stanza dei desideri di Eleonora’, al quarto piano del Rizzoli, nel reparto di Oncologia muscolo-scheletrica del Rizzoli.
Leggi l’articolo

Grazie di cuore a tutti

Una montagna di doni inaspettata.
Commossi ringraziamo tutte le persone che sabato sono venute a trovarci. Qualcuno è passato a trovarci con uno o più doni e si è fermato a chiacchierare oppure era di corsa, qualcuno non ce l’ha fatta ma avrebbe voluto esserci, qualcuno ha spedito un regalo o l’ha portato con i propri bimbi, qualcuno ha mandato i doni con i propri figli, qualcuno ha chiesto informazioni per donare o ha chiesto come collaborare.
Grazie di cuore a tutti ❤️
Grazie alla Mandria per averci ospitato con calore e disponibilità.
E grazie alla maestra Doriana per essere stata con noi e perché ogni giorno sostiene i bambini e i ragazzi che lottano in ospedale.

#miagitoperundono

E la raccolta continua…
Lista Amazon
oppure nei seguenti punti di raccolta doni che hanno offerto il proprio aiuto:
Pulsa&Tilla a Bologna
Soluzione Bimbi a Casalecchio di Reno
Affari da Bambini a Castello d’Argile